Archivio mensile:marzo 2018

Magazzino deposito conto terzi: un servizio alle aziende che necessita di professionalità

Tutti i servizi rivolti alle aziende necessitano di un’elevata dose di professionalità. Solo in questo modo infatti le aziende hanno la possibilità di lavorare al meglio, di non incorrere in alcun tipo di ostacolo, di avere sempre la garanzia che la loro attività sarà fluida. Solo in questo modo le aziende hanno la possibilità migliorarsi giorno dopo giorno, di crescere e di scovare un numero sempre maggiore di clienti. Tra i servizi alle aziende che necessitano di una professionalità particolarmente intensa, ci sentiamo in dovere di annoverare il magazzino deposito conto terzi, servizio su cui un numero sempre maggiore di aziende decide di fare affidamento. Vogliamo offrirvi quindi una breve carrellata di quelle che sono le caratteristiche di questo servizio e dei vantaggi che sceglierlo comporta per le aziende.

Per un’azienda, decidere di occuparsi in modo del tutto autonomo del magazzinaggio delle merci, significa prima di tutto dover necessariamente affittare un locale, acquistarne uno o persino costruirlo ex novo, cosa questa che ovviamente comporta un dispendio economico davvero molto intenso. Le aziende odierne non sempre invece hanno a disposizione molti soldi da spendere, specialmente quelle più piccole. Inoltre c’è da considerare che le spese da sostenere sono anche altre: c’è infatti la necessità di assumere del personale specializzato, di arredare quei locali per fare in modo che il magazzinaggio merci possa essere condotto al meglio, di investire nella sicurezza. Infine è importante sottolineare che con molta probabilità è comunque necessario fare affidamento su una terza realtà per la spedizione della propria merce su tutto il territorio italiano o all’estero.

Con il servizio di magazzino deposito conto terzi è invece possibile risparmiare ingenti quantità di soldi e non doversi preoccupare di nulla. Solitamente infatti le ditte che offrono un servizio di questo genere garantiscono ai loro clienti il magazzinaggio della loro merce nel pieno rispetto della sua qualità, la sicurezza della merce anche tramite installazione di sistemi di videosorveglianza, la preparazione della merce per la spedizione nel rispetto delle normative vigenti, persino l’imballaggio e l’etichettatura possono essere effettuate direttamente presso il magazzino scelto. Non solo, queste realtà si occupano anche di gestire la spedizione e garantire il tracking online della merce, fino al momento della consegna al cliente finale.

Si tratta di un servizio davvero a trecentosessanta gradi quindi che risulta inoltre anche davvero molto flessibile, che può essere personalizzato in base alle specifiche esigenze di ogni azienda, in base ad esempio alla quantità e tipologia di merce, in base al numero di spedizioni che devono essere effettuate, in base quindi alla mole di lavoro di ogni realtà. Anche questa è una caratteristica da non sottovalutare perché le aziende hanno in questo modo la possibilità di ottenere un servizio pensato su misura per loro e capace quindi di rispondere in modo efficiente e puntuale alle loro specifiche esigenza. Optando per una realtà davvero professionale e affidabile tutto questo diventa possibile e le aziende possono vivere quindi i loro lavoro davvero al meglio.

Il consiglio? Chiedere dei preventivi online per scovare la realtà che vi permetta di ottenere il miglior rapporto tra qualità e prezzo.

Trasporti internazionali refrigerati: tutto quello che c’è da sapere

I prodotti alimentari Made in Italy sono rinomati per la loro alta qualità, per l’attenzione che i produttori ripongono nella scelta di ingredienti genuini, locali e di prima scelta, per la tradizione con cui vengono realizzati oggi proprio come un tempo. Tutti questi elementi connessi alla passione che da sempre gli italiani mettono in tutto ciò che concerne la cucina, ha permesso ai prodotti alimentari Made in Italy di vivere un immenso successo e di essere richiesti da ogni paese del mondo intero. Oggi infatti non esiste paese dove non siano presenti supermercati con un reparto esclusivamente dedicato ai prodotti italiani o dove non siano disponibili negozi di nicchia con alcuni dei prodotti Made in Italy in assoluto più buoni. Senza dimenticare i ristoranti e i bistrot che propongono cucina tradizionale italiana nelle più grandi città del mondo intero e che ovviamente necessitano di ingredienti freschi ogni giorno.

Il successo dei prodotti Made in Italy in ogni angolo del mondo, comporta ovviamente la necessità da parte dei produttori italiani di trasportati i loro prodotti, un trasporto questo che deve essere fatto con la massima attenzione possibile. Un trasporto che non presti attenzione alle specifiche esigenze di ogni singolo prodotto infatti rischia di rovinarlo, di farlo deperire prima del tempo, di non rendere onore quindi alla sua elevata qualità. Proprio per questo motivo è di fondamentale importanza che tutti coloro che si occupano di prodotti alimentari Made in Italy vadano alla ricerca di trasporti internazionali refrigerati a temperatura controllata di altissima qualità, così che sia possibile fare in modo che i prodotti giungano a destinazione mantenendo intatta qualità, caratteristiche nutrizionali, gusto.

I trasporti internazionali refrigerati di questa tipologia sono disponibili via terra, per coloro che devono effettuare pochi chilometri appena, mentre coloro che devono raggiungere con i loro prodotti dei paesi davvero molto distanti possono optare per il trasporto via mare oppure per il più veloce ed efficiente trasporto aereo. I prodotti possono essere trasportati direttamente all’interno di container a temperatura controllata, in cui la temperatura, scelta a seconda delle esigenze dello specifico alimento, resta costante durante tutto il tragitto. I prodotti però possono essere inseriti anche all’interno di imballi speciali con ghiaccio secco. Coloro che preferiscono un imballo di tipo più classico, su pallet quindi, possono scegliere anche questa soluzione, optando per un coperchio in PVC e per una reggia in plastica. Anche gli imballi su pallet possono però essere arricchiti da ghiaccio secco oppure coperte termiche, per ottenere il migliore controllo possibile sulla temperatura.

Come potete vedere, le soluzioni disponibili per i trasporti internazionali sono davvero innumerevoli, da calibrare e personalizzare ovviamente sulla base delle specifiche esigenze di ogni produttore di alimenti, anche in base ovviamente alla quantità di alimenti che devono essere trasportati quindi e alla frequenza con cui i trasporti devono essere effettuati. Grazie a tutte queste soluzioni personalizzabili, è possibile ottenere un trasporto impeccabile degli alimenti italiani e riuscire a fare in modo che il meglio del Made in Italy faccia letteralmente il giro del mondo intero.

Come progettare uno stand espositivo accattivante

Creare il fattore wow per il tuo stand è vitale per creare una forte impressione e distinguersi durante una fiera di settore. La prima impressione conta davvero quando si tratta di attrarre le persone verso il tuo stand.

Anche se la tua azienda può disporre di prodotti o servizi di qualità superiore, insieme a un team di addetti ben addestrato, uno scarso impatto visivo può indirizzare i potenziali clienti lontano da te nelle mani della concorrenza.

Pertanto, segui queste strategie chiave per la progettazione di uno stand espositivo accattivante, attirerai visitatori e otterrai risultati.

Stabilire obiettivi precisi per esporre in fiera

Inizia definendo la ragione o l’obiettivo per cui decidi di partecipare alla fiera e il messaggio che desideri comunicare chiaramente con il tuo stand. Tieni sempre a mente questi due obiettivi durante tutto il processo di progettazione.

Lo stand in fiera più sorprendente potrebbe cadere al primo ostacolo se non trasmette l’immagine, i valori e le capacità del prodotto o del servizio della tua azienda.

Inoltre, considera la posizione del tuo brand e ciò che desideri riflettere con il design: ad esempio, la tua azienda è high-tech, tradizionale, creativa, premurosa, ecc.?

Chi sono i destinatari

Quando progetti il tuo stand fieristico, tieni sempre a mente il tuo target di riferimento per focalizzare il tuo concetto verso i loro desideri e bisogni. Dopo tutto, è inutile creare un allestimento favoloso che attragga potenziali clienti che non compreranno mai da te.

Massimizzare l’uso dello spazio

Il tuo stand fieristico dovrebbe sfruttare appieno lo spazio che ti è stato assegnato, quindi contatta gli organizzatori dello show per confermare le dimensioni.

Alcuni eventi ti permettono di costruire stand altri fino a 6 metri, assicurati di capitalizzare su questa altezza, se è permesso, in quanto ti aiuterà a salire sopra (letteralmente!) ai tuoi concorrenti.

Ottimizza la quantità del testo

Meno è meglio quando si tratta di testo su uno stand espositivo. Assicurati che la tua formulazione sia il più sintetica e semplice possibile. Ricorda, non è necessario utilizzare frasi complete quando singole parole trasmetteranno il messaggio.

L’uso dei verbi d’azione può essere particolarmente efficace e accattivante.

Usa caratteri grandi ad alto contrasto per essere visti da lontano (e ovviamente in linea con l’immagine del tuo marchio).

Inoltre, posiziona il testo nella metà superiore del tuo stand in modo che non sia visivamente bloccato da persone all’interno dell’area espositiva.

Scegli con cura la grafica

Il vecchio detto che “un’immagine vale più di mille parole” è molto importante nella progettazione degli allestimenti per le fiere. Usare le immagini giuste può aiutare a trasmettere idee complesse in modo rapido ed efficace senza bisogno di risme di testo.

Le immagini a grandezza naturale possono essere particolarmente potenti.

Pensa al tuo pubblico di destinazione e quali immagini attireranno i loro interessi, usa sempre il logo della tua azienda per confermare la tua identità di marca.

Come per il testo, considera le dimensioni e il posizionamento delle tue immagini per assicurarti che possano essere viste bene a distanza e che non siano oscurate.

Scegli l’illuminazione più adatta

Aggiungere illuminazione al tuo stand non è un lusso, piuttosto, è un metodo efficace per aiutarti ad aumentare il traffico e garantire che il tuo messaggio sia espresso in modo chiaro.

A un livello molto semplice, l’illuminazione consente ai visitatori di leggere chiaramente il testo e visualizzare i display, ma a un livello più profondo, può trasmettere una certa atmosfera e immagine.

L’illuminazione può anche essere utilizzata per evidenziare un’area specifica del tuo stand per attirare l’attenzione su un prodotto o servizio che stai presentando.

Utilizza materiali di costruzione che rappresentano la tua azienda

La scelta dei materiali giusti aiuterà a rafforzare la tua immagine e creare il tipo di design accattivante che attirerà il tuo target di mercato.

Ad esempio: un’azienda innovativa potrebbe prendere in considerazione l’utilizzo di pannelli in laminato di alluminio spazzolato o dettagli in argento e cromo per creare un look moderno e all’avanguardia.

Per un tocco più tradizionale, scegli i toni ricchi del legno, inoltre, considera l’uso del tessuto all’interno del tuo stand, i divisori in tessuto sono perfetti per separare le aree di incontro per le discussioni con i potenziali clienti.

Incorporando questi suggerimenti nel tuo design, dovresti essere sulla buona strada per creare uno stand espositivo di successo, accattivante e alla fine redditizio.

Chef Ernesto Rulli: polpette vegane

Pensate che le polpette più buone siano solo quelle fatte con la carne? Lo chef vegan Ernesto Rulli assicura di no, offrendo una variante cruelty free gustosa e veramente sorprendente!

Lo chef Ernesto Rulli, classe 1984, dopo gli studi all’Istituto alberghiero, comincia giovanissimo la sua esperienza da cuoco, che lo porterà in breve tempo a diventare chef nei migliori ristoranti di lusso all’estero. Emiliano di origine, ha poi deciso di aprire un suo ristorante alle porte di Modena dove, proprio per essere coerente con la sua scelta vegana e salutista, coltiva verdure, frutta e spezie in un orto proprio dietro il ristorante. Il blog personalee il canale YouTube dello chef Ernesto Rulli, sono frequentati ogni giorno da un numero impressionante di utenti, segno che le ricette vegan da lui proposte, sono molto apprezzate da un pubblico assolutamente eterogeneo.

Ma andiamo quindi a scoprire la proposta dello chef Ernesto Rulli delle polpette vegane! Gli ingredienti base per la preparazione di questa ricetta, sono facilmente reperibili e includono anche i cosiddetti ‘avanzi’: zucchine, patate e pane. Per prima cosa, bisogna pulire bene le zucchine e tagliarle per il verso lungo e poi a tocchetti piccoli. Intanto avrete messo a bollire le patate con la buccia, in una pentola piena di acqua e salata. Quando le patate sono lessate, aspettare che si raffreddino e sbucciarle. Torniamo ora alle zucchine: metterle in padella con uno scalogno tritato (lo chef Ernesto Rulli consiglia sempre di tritarlo finemente), e l’olio extravergine di oliva.

Una volta dorato leggermente lo scalogno insieme alle zucchine, aggiungere mezzo bicchiere di acqua e lasciar cuocere a fuoco basso per circa un quarto d’ora. Ora abbiamo tutti gli ingredienti pronti, andiamo quindi a comporre le polpette! Porre in una ciotola abbastanza grande, delle fette di pane (va bene anche quello avanzato), e ammorbidirlo con il latte di soia o di riso. Quando il pane si spappola, unire le zucchine e le patate e mischiare con le mani. Lo chef Ernesto Rulli consiglia di scolare bene gli ingredienti, se l’impasto risultasse troppo liquido, aggiungere un pò di pane grattuggiato. A questo punto, andiamo a lavorare delle pallette che cospargeremo esternamente di pane grattuggiato. Si possono mettere sia in forno, in una pirofila con un filo di olio, o friggerle. Buon appetito con le polpettine vegan!