Archivio della categoria: Eventi

Cosa ricercare per organizzare degli eventi aziendali a Roma

Cerchi delle location in cui organizzare degli eventi aziendali a Roma?

Se la risposta è sì, allora sei capitato nel posto giusto: la capitale italiana, nota per essere una delle città più belle del mondo, è conosciuta anche per i suoi posti e per le sue sale in cui si possono organizzare meeting, conferenze, feste aziendali, convention e altro ancora.

 

Un esempio? Tra le soluzioni più quotate troviamo le sale riunioni, che possono contenere dalle trenta alle centocinquanta persone, offerte dai principali hotel a quattro e a cinque stelle posizionati nelle vicinanze dei monumenti come il Colosseo.

 

Se invece cerchi un posto più intimo e tranquillo, dove organizzare degli eventi aziendali a Roma per un numero ristretto di partecipanti, allora non devi lasciarti sfuggire i Business Center.

 

Questi spazi, che in Italia rappresentano una novità assoluta in quanto sono comparsi da pochi anni, ospitano sia uffici con una capacità che varia da uno a sedici posti, sia sale riunioni che possono contenere fino ad un massimo di quaranta persone.

 

Alcuni di questi Business Center, che a Roma si trovano nelle vicinanze del Colosseo e del Teatro Marcello, sono dotati anche di sale impreziosite da soffitti dipinti con la tecnica dell’affresco e anche da pavimenti a mosaico, alcuni originali e risalenti ai primi anni del Seicento.

 

In particolare questi ambienti, che sono molto apprezzati sia dalle ditte di piccole dimensioni sia dai grandi colossi dell’industria, danno la possibilità di incontrare i clienti o i loro rappresentanti in un ambiente di classe, molto elegante e decisamente esclusivo.

 

Inoltre, se non ci si vuole appoggiare ad un servizio di catering esterno, i Business Center danno anche la possibilità di organizzare degli aperitivi o dei banchetti

E’ il pugliese Giulio Scialpi il Campione del Mondo della Pizza 2014


Si sono concluse a tarda notte al Pala Cassa di Fiere di Parma le ultime gare del 23° Campionato Mondiale della Pizza che si conferma essere la maggiore manifestazione internazionale del settore con più di trenta team internazionali in Gara.

Più di 600 concorrenti si sono sfidati a colpi di pizza davanti ad una Giuria internazionale composta da più di 30 giudici.

Sono più di 30 le Nazioni rappresentate a Parma, tra i Team più numerosi il USPizzaTeam che ha visto la partecipazione di trenta americani.

Massimo Puggina presidente di Pizza e Pasta Italiana, la rivista che compie 25 anni che organizza l’evento, ha sottolineato l’importanza del Campionato: “Il Campionato Mondiale della Pizza si attesta come la maggiore manifestazione mondiale che aggrega professionisti da tutto il mondo. Un punto di scambio e di crescita per un settore tra i più importanti in assoluto anche a livello economico. In questa edizione abbiamo avuto la prova che è anche come una delle più amate dai “non addetti ai lavori” con un’affluenza migliaia di persone nei tre giorni di Gare al Palacassa di Parma. Stiamo già lavorando all’edizione del 2015 che sarà collegata ad Expo2015 e quindi particolarmente ricca e rilevante.”

A vincere tra più di 600 concorrenti è stato il pizzaiolo di Putignano Giulio Scialpi della pizzeria “Barsentum”, con la pizza “Contadina” (mozzarella stracciatella, melanzana nostrana saltata, caciocavallo, pangrattato con alici e burrata). Al secondo posto Diego Segato della PIZZERIA ROCCA D’ASOLO – S. VITO DI ALTIVOLE (TV) con la pizza “Primavera asolana”, (pomodoro san marzano dop, mozzarella bio, asparagi bianchi, cimette di luppolo selvatico, pancetta, scaglie di parmgiano, pomodori confit). Al terzo posto Davide Bianchi PIZZERIA S. AMPELIO BORDIGHERA / IMPERIA con la pizza Bordighera Monet: salsa di pomodoro, mozzarella fiordillate, filetti di pesce spada, marinati con olio Extravergine d’Oliva, limone, pepe rosa, champagne, pomodorini, parmigiano reggiano, rucola e olive taggiasche.
“Tutti ci aspettiamo di vincere” Afferma Scialpi ” E dal 2000 che provo a vincere questa manifestazione e ora che ci sono riuscito sono contentissimo. A chi dedico la mia vittoria? Ai miei figli e a mia moglie”. “Ho scelto di portare una pizza con ingredienti a KM zero, perchè volevo dare al mio piatto un tocco personale, con ingredienti del territorio e della regione da cui provengo – la Puglia – . Mozzarella stracciatella, melanzane, pomodorini, caciocavallo, burrata e alici, sono alcuni dei prodotti più tipici del nostro territorio.”

Un’edizione da record, quella del Campionato della Pizza 2014, più di 30 nazioni rappresentate, 3000 pizze sfornate in 3 giorni, 10mila visitatori e un interesse mediatico attorno a questo evento, senza precedenti.

Un successo importante per la rivista di settore “Pizza e Pasta Italiana”, organizzatrice dell’evento e magazine di riferimento per gli operatori.

Un’edizione da record, che ha visto la partecipazione di più di 30 nazioni, centinaia di concorrenti e 10mila visitatori nelle 3 giornate di gara ( 7 – 8 – 9 aprile)

 

Per tutte le informazioni e le foto visita il sito www.campionatomondialedellapizza.it

Pernod Ricard presenta Ricard Duo by Jakob+MacFarlane

In occasione della Design Week di Milano, Pernod Ricard, co-leader mondiale nel settore wine&spirit, presenta in anteprima per l’Italia la Special Edition “Coffret Ricard Duo by Jakob+MacFarlane”. L’edizione speciale della classica bottiglia di Ricard, pastis a base di anice, liquirizia e piante aromatiche nato nel 1932 a Marsiglia dall’idea di Paul Ricard da cui prende il nome, è stata presentata ieri sera nel prestigioso Showroom Sawaya & Moroni, in Via Manzoni 11.

 

Il Ricard rappresenta da oltre 80 anni una vera e propria fonte di ispirazione per artisti e creativi di fama mondiale, che lo bevono mixandolo con acqua. Il rituale di consumo, oggi un must tra gli estimatori, ha ispirato anche Dominique Jakob e Brendan MacFarlane. I due architetti, il primo di origine francese e il secondo neo-zelandese, sono i fondatori dell’agenzia JAKOB+MACFARLANE e, grazie ai loro progetti sono conosciuti in tutto il mondo, distinguendosi per un uso sapiente delle tecnologie digitali unito all’utilizzo di nuovi materiali.

 

A questi due architetti-designer internazionali il merito di aver creato il prezioso Ricard Duo, che si compone di due contenitori in vetro: l’uno di colore giallo destinato al pastis di Marsiglia, l’altro trasparente per l’acqua fredda. Il pregiato oggetto di design è stato realizzato secondo tecniche artigianali di lavorazione del vetro che hanno conferito alle due caraffe un particolare effetto scultoreo.

“Abbiamo fatto in modo che i due oggetti si animassero come quando l’acqua si unisce al Ricard” hanno commentato Jakob e MacFarlane “abbiamo così ricreato il movimento andando semplicemente a lavorare sulla superficie del vetro.”

 

Ricard Duo è una creazione unica che tutti i visitatori della settimana del design possono ammirare presso lo Showroom Sawaya & Moroni e al Palazzo delle Stelline, dove è stata inaugurata l’esposizione dedicata ai designer francesi  e all’arte del vetro di Mesenthal.

 

 

Tra gli appuntamenti della Milano Design Week 2014, ecco dove sarà possibile gustare il Ricard:

 

Dal 7 aprile

Presso lo Showroom Sawaya & Moroni con Special Edition “Coffret Ricard Duo by Jacob & MacFarlane”, Via Manzoni 11

 

8 aprile, dalle 19 alle 22

Cocktail di Meet My Project presso Next Agency, Viale Crispi 5

 

10 aprile

In occasione del vernissage della mostra “Le Feu Sacré”esposizione di designers francesi dedicata all’arte del vetro di Meisenthal sarà esposta, nel corso del cocktail, la Special Edition “Coffret Ricard Duo by Jacob & MacFarlane” presso l’Institut français Milano, Palazzo delle StellineCorso Magenta 63

Se per nutrire il pianeta pensassimo anche alla Pizza

Se il tema che si propone di svolgere l’Expo di Milano 2015 è “Nutrire il Pianeta – Energie per la vita.”, il mondo della pizza si trova per sua natura su questa linea. La pizza, infatti, realizzata con pochi e semplici prodotti – farina, acqua, lievito con l’aggiunta di mozzarella, pomodoro (ma non sempre) e altri ingredienti a piacere – semplice ed economica, soddisfa le esigenze alimentari come pasto completo apprezzato e consumato in tutto il mondo. Contribuire alla diffusione della cultura della pizza di qualità nel mondo diventa quindi anche una proposta alimentare alla portata di tutti aiutando con semplicità a ridurre il costo del cibo.

In perfetta adesione al tema della prossima Expo, oltre 600 pizzaioli di tutto il mondo si troveranno a Parma dal 7 al 9 aprile prossimo per il 23° Campionato Mondiale della Pizza; come ogni anno, un punto di incontro di idee e contributi, un’occasione preziosa per uno scambio di esperienze e conoscenze, oltre che l’appuntamento per aspirare a un primato che è garanzia di successo professionale.

Il Campionato Mondiale della Pizza è, dal 1991 il più importante evento internazionale dedicato alla pizza, ai pizzaioli ed alle industrie di settore.

“Nel comparto della ristorazione con 290mila imprese, che impiegano oltre un milione di addetti generando un fatturato complessivo di 72 miliardi di euro, la pizza copre un ruolo di rilievo. L’italiano che abitualmente consuma pranzi fuori casa spende mediamente sette euro e nel 23% dei casi, quasi in italiano su quattro, sceglie una pizza Negli ultimi anni il numero delle pizzerie classiche (escluse quelle al taglio, d’asporto e a domicilio) sono sono passate da 22.230 a 25.300 unità, +14%. Vero e proprio boom per le pizzerie da asporto passate dalle 18.821 del 2001 alle 26.700 unità del 2010 (+42%). Per quanto riguarda le pizzerie classiche, il picco di crescita si è avuto nel 2004, +3,86%. Complessivamente l’incidenza della pizzeria sulla ristorazione è salita al 40% nel 2010 contro il 32,4% del 2001. Secondo l’ Istituto Europeo della Pizza Italiana, un italiano consuma 7,6 chilogrammi di pizza all’anno, secondo nella classifica mondiale battuto dagli americani con 13 chili. San Paolo (Brasile) è la città del mondo che ha più pizzerie, oltre 6.000″.