Archivio della categoria: Tecnologia

Multifunzione a colori che convengono anche per la stampa in bianco e nero: la sfida Oki

Le aziende che scelgono multifunzione a colori verosimilmente hanno esigenza di stampare molti documenti con immagini. Ma la migliore qualità di stampa a volte si ripercuote sui costi quando poi si devono stampate documenti in bianco e nero, tanto che ci sono uffici che preferiscono stampare a colori on site per poi mandare la stampa in bianco e nero in outsourcing per non essere costretti ad avere due dispostivi diversi, considerando cosa questo comporti in termini di spazio, di costi e di consumi. Ma Oki ha fatto un passo importante in questo senso. Lo slogan della campagna “Incredibili a colori, vantaggiose in bianco e nero” racchiude in modo emblematico la forza di queste multifunzione a colori per ufficio OKI in grado di stampare in bianco e nero ai costi di una stampante monocromatica.

Ha spiegato a tal proposito Lee Webster, General Manager, Office Print, OKI Europe Capiamo che le aziende di tutte le dimensioni desiderano stampare internamente e on-demand su un’ampia gamma di supporti e al giusto prezzo” introducendo la rivoluzione apportata dalle multifunzione a colori Oki “abbiamo reso possibile per le aziende disporre del colore senza compromessi. Con una sola stampante o MFP LED a colori HD, le aziende possono produrre di tutto a costi contenuti: dai documenti in bianco e nero ai biglietti da visita, banner, materiali promozionali per il punto vendita e documenti per i clienti dai colori vibranti, nitidi e vivi”.

In altre parole le aziende possono sfruttare le potenzialità delle multifunzione a colori di ultima generazione mantenendo i costi bassi quando usano le stesse per la stampa monocromatica senza dover esternalizzare la stampa per abbassare le spese.

Di seguito i modelli di multifunzione a colori da ufficio con i prezzi del toner nero abbassati:

– C332dn (ottima soluzione per la stampa da mobile, adatta a piccoli gruppi di lavoro);

– MC363dn (ultra veloce e con una grafica da risultati professionali);

– Serie C500 (perfetta per i gruppi di lavoro grazie alla piattaforma aperta sXP di OKI per la gestione dei documenti);

– Serie MC500 (ideali per le PMI);

– Serie C800 (multifunzione indicata per volumi di stampa elevati);

– Serie MC800 (multifunzione A3 ultra affidabile nella gestione dei colori).

Le stampanti multifunzione Oki per ufficio garantiscono risparmio in termini di costi e di spazio, garantendo con la funzione due in uno (a colori e b/n) una qualità pari a quella offerta da due differenti dispositivi.

Come monitorare gli impianti fotovoltaici

 

Gli impianti fotovoltaici sono delle installazioni dalla durata ventennale, ma non bisogna pensare che ciò non dipenda da una loro corretta gestione. Essendo strutture esterne, situate al suolo, su tetti e terrazze, sono naturalmente esposte a qualsiasi tipo di intemperie, neve compresa. Chi decide di investire sul fotovoltaico, pertanto, deve essere consapevole che il monitoraggio di un impianto fotovoltaico deve essere periodico e costante nel tempo. D’altronde, un impianto malmesso non può rendere al massimo, con la conseguente perdita di elettricità da parte del suo proprietario. Pulizia, assistenza e manutenzione degli impianti fotovoltaici, sono dunque delle operazioni “dovute” ma non costose, anche perché il processo fotovoltaico è abbastanza semplice. Produrre energia elettrica dai raggi solari, infatti, non è un’operazione soggetta a usura, ciò che è fondamentale è mantenere i moduli efficienti. In che modo? Innanzitutto i pannelli vanno regolarmente puliti, sia da foglie ed eventuali detriti lasciati dal vento, che dalla neve nei periodi più freddi. Un modulo fotovoltaico coperto e non ventilato, infatti, non riceve come dovrebbe il raggio solare e non converte l’energia in elettricità. Per evitare blocchi o guasti, è bene eseguire almeno ogni anno il monitoraggio di ogni impianto fotovoltaico, soprattutto prima che inizi il periodo di massima produzione: nevicate e sbalzi di temperatura improvvisi potrebbero aver danneggiato pannelli solari e sottostruttura di supporto. Altra cosa da non dimenticare, è controllare i rendimenti ottenuti dall’impianto, attraverso alcuni strumenti in grado di centralizzare lettura e rilevazione dei maggiori dati, come l’energia prodotta dall’installazione, l’irraggiamento e la temperatura. Il monitoraggio degli impianti fotovoltaici può essere gestito da chi li possiede, che deve di tanto in tanto dare un’occhiata al proprio impianto, o essere affidato ad esperti del settore.

monitoraggio di un impianto fotovoltaico http://sistema-fotovoltaico.com/monitoraggio-fotovoltaico/