Archivio tag: ordinazioni per ristoranti

Prodotti tipici e ristorante

Paese che vai, usanze che trovi. Il vecchi adagio, si sa, non sbaglia mai e gran parte delle usanze tipiche di ogni paese e di ogni storia risiede nelle specialità culinarie con le quali ogni luogo ama raccontare di sé, delle sue origini e di ciò che desidera tramandare alle prossime generazioni.

I prodotti tipici rappresentano quindi una parte importante della tradizione secolare di ogni piccola grande città che si rispetti. Ed è proprio per onorare la bellezza ed il gusto di questi piatti che la gran parte dei ristoranti celebra il luogo in cui si trova riproponendo ai suoi clienti alcune di queste specialità, a volte in chiave tradizionale e in altri casi con rivisitazioni più o meno azzardate che traggono ispirazione dalla cucina moderna e dalle sue mille influenze cosmopolite.

Ma quali sono i piatti tipici che potreste trovare nei ristoranti delle città più famose d’Italia? Ecco due piatti realizzati con prodotti tipici che vi consigliamo di scegliere se siete in giro per lo stivale.

Se avete la fortuna di ritagliarvi qualche giorno per visitare il sud Italia e siete alla ricerca dei prodotti tipici di Napoli, oltre alla pizza che vi consiglieranno davvero tutti, un piatto al quale non rinunciare è senza ombra di dubbio la pasta al ragù. Nei migliori ristoranti, oltre ad un ragù cotto lentamente con manzo e maiale spesso locali, troverete ad aspettarvi una tra le paste più buone d’Italia, un prodotto tipico campano: la pasta di Gragnano. Tra i formati che meglio si sposano con questo sugo che sa di tradizione e famiglie potrete trovare gli ziti, i paccheri, le candele o i rigatoni.

Se siete alla scoperta (o riscoperta) della città eterna e vi chiedete cosa provare in un ristorante a Roma, è ovvio suggerire il piatto laziale per eccellenza: l’amatriciana. Ma se avete già dato più e più volte nei ristoranti tipici romani con questo piatto e siete curiosi di testare nuovi prodotti, il consiglio non può che essere la pasta cacio e pepe. Si tratta di un piatto semplicissimo nel quale, come il nome stesso ci suggerisce, sono solamente due i sapori a farla da padrone: quello del cacio romano e del pepe. Purtroppo, come in tante altre ricette molto conosciute, le rivisitazioni sono tante e non sempre il risultato finale può dirsi soddisfacente. La verità è che molti altri prodotti quali olio, panna o addirittura burro vengono spesso usati nel tentativo di dare più corpo ad un piatto che, a ragion veduta, non necessita di altro per essere perfetto e gustoso com’è.

Come avete visto, i prodotti tipici ed i piatti che da essi ne derivano sono tanti e spesso difficili da trovare nella loro forma “pura” ed originale. Molti ristoranti, però, amano mantenere fede alla tradizione e propongono alla loro clientela ingredienti genuini e di prima scelta. In molti casi i ristoratori scelgono di farsi aiutare dalla tecnologia anche in questo. Come? Semplice: utilizzando appositi software per ordinazioni che, oltre a fungere da rapida e comodissima alternativa al vecchio e caro taccuino, permettono di tenere traccia di tutte le riserve di magazzino in modo da avere tutto sotto controllo ed evitare che all’ultimo momento possa mancare qualche prodotto indispensabile per la preparazione di un piatto.