Febbraio 24, 2024

Come arredare casa con le luci e i colori dell’acquario

 

La luce è una forma primordiale di vita, come l’acqua, ed è per questo che sono entrambi elementi fondamentali per un acquario. Al tempo stesso, la luce rappresenta un dettaglio importante anche per il design, perché conferisce un valore aggiunto all’arredamento di casa. Una corretta illuminazione mette in risalto i colori, sottolinea i particolari e impreziosisce ogni dettaglio.

Come utilizzare la luce di acquario per arredare casa

L’acquario è di per sé una forma di arredo, grazie alle sue forme e colori; bisogna però tener conto delle dimensioni e della posizione. Per quanto riguarda il primo aspetto, soprattutto se si tratta di un acquario in vendita online, sarebbe opportuno riprodurre con una sagoma di cartone le misure esatte e provarlo nello spazio di casa; a volte l’idea di una dimensione potrebbe essere differente dalla realtà.
Il discorso della posizione, sempre legato alle luci, è importante perché, in particolare un acquario di grandi dimensioni, deve essere inserito in maniera armoniosa all’interno di un ambiente. Si può decidere infatti se posizionarlo in modo da renderlo l’elemento di arredo principale della stanza, oppure se defilarlo leggermente per fare in modo che compaia in un secondo momento, con tutti i suoi colori, quasi ad effetto sorpresa. Ovviamente andrebbe posizionato in una stanza frequentata nelle ore notturne, proprio per enfatizzare l’aspetto cromatico, in contrasto con il buio.

Quale illuminazione scegliere per un acquario

A prescindere dalla forma di arredamento scelta, la luce è fondamentale per la vita di un acquario: serve alle piante e ai microrganismi per crescere e ai pesci, agli anfibi e alle altre creature acquatiche per sopravvivere.
Per questo motivo si consiglia sempre di scegliere un acquario in vendita in negozi online affidabili e professionali, che oltre a fornire strumenti ed accessori, sappiano dare le giuste indicazioni circa l’impianto di illuminazione più idoneo da utilizzare. È possibile trovare diverse proposte su Aquashopping.
Bisogna infatti prendere in considerazione tre aspetti importanti per la luce: durata (dalle otto alle dieci ore consecutive e sempre nello stesso orario), intensità (fino a 1,2 watt per acquari di acqua dolce e da 2 a 3 watt per ambienti marini) e colore (fitostimolante per almeno il 50%, bianca e gialla).

Comments

comments